Padova e Roma si giocheranno lo scudetto nella prima partita femminile di cricket videotrasmessa in Italia

12 Marzo 2021 | News

Domenica 14 marzo 2021 sarà una data storica perché per la prima volta in assoluto una gara femminile di cricket italiano sarà videotrasmessa. Alle 11.30 sul nuovo campo a Spinaceto, le padroni di casa della Roma sfideranno il Padova nella finale scudetto valida per l’Italian Women’s League, il campionato italiano femminile rinato dopo tre anni di stop, che non si era potuta giocare lo scorso 15 novembre per colpa del secondo lockdown.

La nuova stagione comincia quindi con la coda di quella precedente e con l’unica delle 263 partite giocate lo scorso anno che non si era riusciti a completare. Per certi versi quel rinvio è stato una fortuna, visto che ora le atlete potranno dimostrare le loro qualità di fronte alle telecamere dell’European Cricket Network, che già lo scorso anno aveva trasmesso le finali di campionato e coppa Italia maschili e le European Cricket Series.

Il Padova si è qualificato per la finale dopo aver vinto solo grazie alla differenza punti il suo girone composto da Lucca e Royal Padova. La Roma, squadra favorita della vigilia, è risultata vincente in un girone composto da Neptunia 2020 e Kent Lanka, segnato da qualche forfait di troppo.

Molto dipenderà anche dalla forma di Kusinara Chathuri e Kumudu Peddrick, rispettivamente capitane del Padova e della Roma. Entrambe di origini srilankesi hanno vestito in passato la maglia azzurra e ora sono diventate il punto di riferimento delle loro squadre.

Le giocatrici, alcune studentesse, altre lavoratrici, sono tutte dilettanti e per giocare ed allenarsi fanno non pochi sacrifici. La loro sfida per poter tornare a giocare a cricket è stato recentemente raccontato da Serenella Mattera in un bell’articolo pubblicato su “Cricket”, il nuovo magazine federale scaricabile gratuitamente qui.

“Questo è solo l’inizio”, ha dichiarato il Presidente Fabio Marabini, “vogliamo investire seriamente sulla ricostruzione della nazionale femminile. Se la pandemia ce lo permetterà organizzeremo delle serie bilaterali o trilaterali con altri paesi europei per offrire maggiori opportunità alle nostre atlete. Vogliamo che le nostre ragazze non stiano solo a bordo campo a guardare, ma che diventino le stelle più splendenti del nostro cricket”.

Questa la Rosa delle due squadre:

Padova: Kusinara Chathuri (capitano), Sashini Nisansala, Thilini Ripula, Himanshi Akarsha, Rashini Sadunika, Nirasha Kavindi, Ameesha Salani, Senuri Anuttera, Nilanchana De Silva, Sweat Diwyanjali, Sriyani Fernando, Giada Guarda, Strela Sanjeevani, Nirosha Perera, Anne Serena.

Roma: Kumudu Peddrick (capitana) Teshani Araliya, Dayana Samarasingha, Dishani Samarawickrama, Gayathri Batagoda, Sharon Withanage, Thilini Mahamalage, Nimesha Asuramanage, Nalika Bulathsinhalage, Nadeeshani Rathnathilake, Dhayawathi Gayamuthu, Emilia Ekneligoda. Non sarà presente invece Dilaisha Nanayakkara, bloccata a Londra, dove studia, dalle restrizioni anti-covid.