NEWS

Filtra News per categoria:

GALÀ DEL CRICKET: PREMIATI I MIGLIORI GIOCATORI DEL 2023 E PRESENTATI I CAMPIONATI DEL 2024

Fabio Marabini (presidente FCRI): “Ritorno alle Olimpiadi cambierà gerarchie a livello globale, dobbiamo farci trovare pronti”.

Kelum Perera (segretario generale): “Siamo i rappresentanti in Italia del secondo sport al mondo”

Si è svolta domenica, presso il Salone d’Onore del Palazzo del Coni a Roma, la prima edizione del Galà annuale della Federazione Cricket Italiana. La manifestazione è stata un momento di incontro e di confronto all’interno del panorama crickettistico italiano: una giornata di festa dedicata ai valori sportivi e sociali incarnati dal cricket – come il rispetto, il fair-play, l’integrazione e l’inclusione – alla quale hanno preso parte tutti gli attori coinvolti, dai rappresentanti degli atleti a quelli dei tecnici, dalle società sportive agli arbitri, passando per gli organi di giustizia e per tutte le componenti della Federazione. Nel corso del primo Galà della FCRI sono stati inoltre assegnati i premi ai migliori giocatori della stagione 2023 in tutti campionati nazionali, maschili e femminili, a partire dalle categorie giovanili. 

Il presidente della Federazione Cricket Italiana, Fabio Marabini, ha fatto il punto sullo stato dell’arte del cricket nel nostro Paese e sui progressi ottenuti dalla FCRI sia in ambito nazionale sia internazionale.

La Federazione Cricket Italiana ha impostato la sua nuova politica per poter concretamente raggiungere il suo grande potenziale di sviluppo sul territorio

nazionale, in funzione del ruolo che questo sport ricopre a livello globale”, ha detto Marabini. “In cinque anni abbiamo quintuplicato il nostro bilancio – ha aggiunto il presidente della FCRI – arrivando non lontano dai 2 milioni di euro nel 2024. Questo significa che tutto il movimento del cricket in Italia sta crescendo, che il nostro peso a livello internazionale sta aumentando, anche grazie alle performance della nostra Nazionale, ma significa anche maggiori responsabilità e necessità di più investimenti. Il decennio che ci attende, con il ritorno del cricket alle Olimpiadi, cambierà drasticamente lo scenario e le gerarchie a livello globale”. “Dobbiamo farci trovare pronti e promuovere tutte le iniziative necessarie per realizzare campi e infrastrutture sportive che possano accogliere il gioco del cricket anche ad alti livelli e sviluppare le figure tecniche per rendere il nostro movimento sempre più professionale e professionistico”, ha concluso Marabini.

Il segretario generale della Federazione, Kelum Perera, presentando i campionati nazionali che prenderanno il via a partire dal prossimo 14 aprile ha aggiunto: “Vogliamo dare un’immagine nuova del cricket. Siamo qui al Coni non a caso: questa è la casa dello sport italiano e noi qua dentro vogliamo starci, perché siamo i rappresentanti in Italia del secondo sport al mondo e dobbiamo esserne fieri e orgogliosi”. “Quest’anno – ha aggiunto Perera – abbiamo raggiunto l’enorme traguardo di 102 club, il prossimo anno dobbiamo continuare nel nostro forte trend di crescita. Siamo uno sport nuovo nel panorama italiano, siamo “diversi” dalla consuetudine, ma è proprio questa la nostra forza. Quindi testa alta e guardiamo avanti, insieme, perché solo insieme possiamo crescere e raggiungere obiettivi importanti”. “In questa stagione avremo dieci tornei, dalle categorie giovanili under 13, 15, 17 e 19 alla Women’s League, la Coppa Italia, la Supercoppa, il T20 e il 50 over A1 e A2, nel quale prevediamo il coinvolgimento della nazionale giovanile. Inoltre, vogliamo creare una squadra nazionale Under 23 e due rappresentative femminili Under 15 Nord e Sud Italia”, ha concluso il segretario generale annunciando le European Cricket Series che si svolgeranno a Brescia e a Roma trasmesse in diretta streaming sul canale della ECS.

(Nella foto: il Presidente della Federazione Cricket Italiana, Fabio Marabini, e il segretario generale, Kelum Perera)

Tra gli interventi della giornata anche quello Asad Ali, deputato GIACS arbitri, e quello del Giudice Sportivo nazionale, Ivan Altea, che ha fatto il punto sull’evoluzione dei regolamenti e la loro applicazione. Presenti anche il Procuratore federale, Nicola Norfo, e la presidente del Tribunale Federale, Valentina Calzavara.

Durante la premiazione dei migliori giocatori della stagione 2023, molto commovente il momento dell’assegnazione del titolo di miglior giocatore delle giovanili, dedicato al compianto Punnya “Kari” Kariyawasan, storico allenatore della S.S. Lazio Cricket scomparso lo scorso anno che ha contribuito alla crescita umana e sportiva di intere generazioni di ragazzi appassionati di cricket. Sul palco, a premiare il miglior giovane del 2023, la moglie e il figlio di Kari, Yohan Kariyawasan, e l’ex giocatore della nazionale italiana Gabriele Passaretti.

(Nella foto: la moglie e il figlio di Punnya “Kari” Kariyawasan insieme al Segretario generale della FCRI, Kelum Perera, e a Gabriele Passaretti)

Condividi l'articolo: