Dopo due anni di stop torna in campo (e si sdoppia) la nazionale maschile di cricket

20 Settembre 2021 | News

Sono passati ormai quasi due anni dall’ultima trasferta della nazionale italiana maschile di cricket, quando in Oman gli azzurri centrarono una storica e inattesa vittoria contro il Kenya. Poi il covid si è messo di traverso e i tornei previsti sono stati o sospesi o cancellati. Con l’autunno però la musica è destinata a cambiare e nel giro di poche settimane gli azzurri scenderanno in campo sia per l’European Cricket Championship, sia, soprattutto per l’ICC Men’s T20 World Cup Europe Qualifier (il torneo europeo valido per le qualificazioni ai Mondiali di T20 cricket che si disputerà nel novembre 2022 in Australia). Ed è proprio questa competizione che la Federazione Cricket Italiana ha segnato con un cerchietto rosso.

Gli azzurri al momento al 26° posto nel ranking mondiale si recheranno dal 15 al 21 ottobre nel resort di Desert Spring in Andalusia (Spagna) per sfidare le tre principali rivali europee rimaste in corsa: Danimarca (30°), Germania (31°) e Jersey (24°). L’ambizione, e in questo senso la FCrI non si nasconde, è quella di conquistare uno dei primi due posti. In questo modo si accederebbe infatti al Global Qualifier, un torneo con tutte le migliori squadre al mondo (escluse le top 12 del Mondiale 2021), diviso in due gruppi da otto che metteranno in palio due posti ciascuno per il Mondiale. Nella sua storia, solo in due occasioni gli azzurri sono arrivati a giocarsi le proprie carte in questo torneo mondiale. Come ha dichiarato il Presidente della Federazione Cricket Italiana, Fabio Marabini:

«Il covid ha limitato le nostre possibilità di scelta, non è ancora la nazionale che avremmo voluto e potuto mettere in campo, sicuramente è la migliore possibile al momento. Del resto condividiamo gli stessi problemi con le altre nazioni anche se forse gli altri hanno avuto modo di prepararsi meglio. Jersey, per esempio, si è riservato il campo di gioco per tutto il periodo precedente, ma non ci nascondiamo. Nessuno degli avversari non è alla nostra portata, nessuno di loro non è già stato battuto recentemente, quindi dobbiamo andare a giocarcela a viso aperto, senza timori reverenziali, consapevoli di aver messo in campo il meglio».

La squadra è composta per metà da atleti che giocano all’estero e per metà è espressione dei campionati italiani. Le novità non mancano, a partire dall’allenatore e capitano. Come già annunciato all’inizio dell’anno sarà Gareth Berg, a guidare come allenatore-giocatore-capitano gli azzurri. Gli esordienti sono ben cinque ma alcuni sono di altissimo profilo. Oltre al già annunciato innesto dell’italo-australiano di Lettopalena Grant Stewart, fresco vincitore del Campionato T20 inglese col Kent, il nome che salta immediatamente all’occhio è quello di Jade Winston Dernbach. Il trentacinquenne lanciatore italo-sudafricano, che vanta ben 58 presenze nella nazionale inglese, dopo aver inizialmente annunciato nel 2019 il proprio ritiro dal cricket internazionale, si è reso invece disponibile a difendere i colori del paese d’origine della madre. Oltre a questi due innesti di prima qualità, c’è grande interesse per i giovani oriundi Grassi e Low e per Amir Sharif, visto all’opera con i Fresh Tropical. Sostanzialmente confermato il blocco degli indigeni con Joy Perera, Madupa Fernando, i tre Singh e il ritorno del veterano e campione d’Europa Dinidu Marage. Confermatissimi anche JP Meade e Nikolai Smith, il quale dopo la centuria contro il Kenya vuole confermarsi anche nel formato T20.

Le novità riguardano anche la panchina. Come assistant coach Gareth Berg sarà coadiuvato da Owais Alam Shah, formidabile middle-order batsman che vanta oltre 90 presenze con la maglia dell’Inghilterra di cui 6 Test matches.

Questi i 14 convocati:

Gareth Kyle Berg (Capitano) (Northamptonshire C.C.C.); Jade Winston Dernbach (Surrey C.C.C.); Muthunama Gonnage Shehan Madupa Fernando (Bogliasco C.C.); Jamie Brian Grassi (Phoenix C.C.); Grant Stewart (Kent C.C.); Darren Roberto Low (Leigh C.C.); Dinidu Asanka Marage (Roma C.C.) Gian-Piero Sergio Meade (Billingham Synthonia C.C.); Bentota Baduge Joy Lenin Perera (Milan Kingsgrove C.C.); Amir Sharif (Fresh Tropical C.C.); Baljith Singh (Bergamo C.C.); Jaspreet Singh (Bergamo C.C.); Manpreet Singh (Cricket Stars C.C.); Nikolai Leonard Smith (Instonians C.C.)

Prima delle qualificazioni al Mondiale T20, un’altra nazionale azzurra scenderà in campo. Dal 13 settembre in Spagna, nel pittoresco Cartama Oval di Malaga, si sta infatti giocando la prima edizione dell’European Cricket Championship. Si tratta di un torneo nel formato ultra-rapido T10 (60 palle a testa chi fa più punti vince, con partite che durano meno di un incontro di calcio) organizzato dall’European Cricket Network. L’Italia è stata sorteggiata nel gruppo C, senza dubbio il girone di ferro, visto che oltre agli azzurri, la Finlandia e la Repubblica Ceca, ci sono anche gli inglesi, inventori del gioco, e la sempre più competitiva Germania. Si giocherà dal 27 settembre al 1 ottobre e gli incontri saranno disponibili sui canali dell’European Cricket Network e saranno rilanciati anche dai social federali. Nel caso in cui gli azzurri vincessero il girone o risultassero essere una delle due migliori seconde si giocherebbero la vittoria finale dal 4 all’8 ottobre.

Gli azzurri, allenati da Kamal Kariyawasam Indipolage e accompagnati da Alessandro Pezzani, si raduneranno a Milano venerdì 24 settembre prima di imbarcarsi per la Spagna. Anche per non interferire con la preparazione della squadra impegnata nelle qualificazioni mondiali, si è deciso di fare affidamento a una squadra esclusivamente espressione del Campionato italiano, premiando in particolare quegli atleti che, dimostrando una particolare attitudine a questo formato esplosivo, si erano messi in luce in occasione delle European Cricket Series del 2020 e del 2021. Dei 15 convocati solo il capitano Baljit Singh, il suo omonimo compagno di squadra Jaspreet Singh e l’esordiente Amir Sharif sono convocati per entrambi i tornei.

Questi i 15 convocati: Baljit Singh (Capitano) (Bergamo C.C.); Hassan Ahmad (Jinnah C.C.); Nisar Ahmad (Jinnah C.C.); Amir Sharif (Fresh Tropical C.C.); Muhammad Imran (Jinnah C.C.); Ammad Alan Khan (Brescia C.C.); Adnan Muhammad (Pioltello United C.C.); Ravi Paul (Bergamo United C.C.); Warnakulasuriya Edrin Manoj Srikantha Rodrigo (Royal Padova C.C.); Irfan Mohammad Nazir Shaikh (Albano C.C.) Jaspreet Singh (Bergamo C.C.); Jorawar Singh (Albano C.C.); Simranjit Singh (Kings XI C.C.) Damith Kosala Dabarera Warnakulasuriya (Padova C.C.) Champika Janaka Warnakulasuriya Wass (Jinnah C.C.)